Cartografia

02b_Cigarello-CastelloCarpi

Caratteristiche Itinerario

1h 30′

4,3 km

Difficoltà: E

In località Cigarello, di fianco al caseificio e di fronte alle due notevoli case torre, si incontrano le due varianti del SM che arrivano da Casina, una da Marola (650) ed una da Valcava.

Il SM attraversa la strada provinciale 86 (ATTRAVERSAMENTO PERICOLOSO) imboccando la strada asfaltata per S.Donnino che costeggia il Tresinaro. Si devia a destra entrando nel borgo passando a fianco del cimitero e della chiesa di origine medievale.

L’area pianeggiante è di notevole interesse per l’assetto agricolo e architettonico. Si esce dal borgo e si ritorna verso il torrente che si attraversa sul vecchio ponte da cui inizia la salita sulla antica carrareccia che arriva al borgo di Riana.

Da qui una breve deviazione permette di raggiungere il borgo di Regigno  mentre il SM prosegue sulla strada asfaltata che supera il Rio Riana e sale intercettando la provinciale 7 alle prime case di Carpineti (PUNTO TAPPA).

Attraversata con attenzione la strada si prosegue verso il centro su via I maggio e poi svoltando a sinistra su via Crispi (area sosta camper). Superata Piazza Repubblica, sulla sinistra rimane il palazzo del Municipio.

Esso si affaccia, inisieme ad altri antichi edifici tra cui palazzo Amorotti, su Piazza Matilde di Canossa. Di fronte alla Piazza il SM sale e coincide con la antica strada di collegamento tra Carpineti ed il Castello. Salendo a sinistra si notano alcuni degli edifici più antichi del paese mentre a destra rimane la nuova chiesa parrocchiale.

Il SM sale rapidamente inoltrandosi nel bosco arrivando al crinale dove intercetta il Sentiero Spallanzani proprio sotto la Rocca delle Carpinete raggiungibile in poche decine di metri sulla sinistra. Al castello delle Carpinete il Sentiero Matilde incrocia il Sentiero Spallanzani da cui in circa 40 minuti di cammino in direzione est si può raggiungere la pieve di San Vitale.

Dal castello di Carpineti verso sud-ovest il SM e il S Spallanzani coincidono per un tratto sul crinale.

Mentre il SSP si dirige verso la Pietra di Bismantova, il SM si stacca poi sulla sinistra ed inizia a scendere; intercetta la strada comunale all’altezza della chiesa di San Pietro. Il sentiero passa a destra degli edifici e scende attraversando il borgo di Savognatica che conserva interessanti elementi architettonici.

SCARPAZZONECOL RISO[/dt_hghlight]

 

scarpazzone-carpineti Il territorio di Carpineti offre diverse particolarità gastronomiche frutto di riminiscenze storiche come l’uso della carne di pecora derivante dalla tradizione bizantina (barzigole e violino), di tradizioni agricole come il savurett, composta ottenuta dalla lunga e lenta bollitura della frutta locale autunnale (per nobel e per spaler), di contaminazioni come lo scarpazzone, torta salata fatta con erbette locali ed il riso portato dalle donne che stagionalmente andavano in pianura a lavorare come mondariso. Questi prodotti insieme alla castagna sono protagonisti di diverse feste ed eventi durante l’anno.